#compagnidiviaggio

Avevano parlano a lungo
di passione e spiritualità
e avevano toccato il fondo
della loro provvisorietà.

Lei disse
Sta arrivando il giorno
chiudi la finestra
o il mattino ci scoprirà.

E lui sentì crollare il mondo
sentì che il tempo gli remava contro
schiacciò la testa sul cuscino
per non sentire il rumore di fondo della città.

Una tempesta d’estate
lascia sabbia e calore
e pezzi di conversazione nell’aria
e ancora voglia d’amore.

Lei chiese la parola d’ordine
il codice d’ingresso al suo dolore.

Lui disse
Non adesso
ne abbiamo già discusso troppo spesso
aiutami piuttosto a far presto
il mio volo partirà tra poco più di due ore.

Sentì suonare il telefono nella stanza gelata
e si svegliò di colpo e capì
di averla solo sognata
si domandò con chi fosse e pensò
E’ acqua passata.

E smise di cercare risposte
sentì che gli arrivava la tosse
si alzò per aprire le imposte
ma fuori la notte sembrava appena iniziata.

Due buoni compagni di viaggio
non dovrebbero lasciarsi mai
potranno scegliere imbarchi diversi
saranno sempre due marinai.

Lei disse misteriosamente
Sarà sempre tardi per me
quando ritornerai.

E lui buttò un soldino nel mare
lei lo guardò galleggiare
si dissero ciao per le scale
e la luce dell’alba da fuori
sembrò evaporare.

Advertisements

#nofilter

Ci sono momenti
Che sembrano ripetersi
Anche a distanza di tempo.
Ci sono sensazioni
Familiari
Che possono rimanere sopite
Per anni
E che ritornano
Dando origine allo stesso
Terribile
Dolore di un tempo.
E ci sono io
Che rimango inerme.
Disarmata.
Insidiata e stupefatta.
E torno nell’unico posto
In cui mi sento al sicuro
Dentro le mie parole.
c.

#lapping

Le vedi rincorrersi.
Oscillare in armonia.
E all’improvviso il ricordo
Di quegli occhi
Afflitti da ombre di frenesia
Infaticabili sognatori
Di posti lontani
E tutto torna alla mente
Vivo e vivido.
E allora decidi
Di guardarli ancora una volta
quegli occhi.
Nascosta
Dietro implausibili pretesti.
“Mi fa piacere che stai bene. Davvero.”

#loneliness

​Tutte le persone alle quali mi sono legata nella mia vita erano completamente diverse da me. Mondi diversi, bisogni diversi, aspettative diverse. E questa diversità è sempre stata per me motivo di attrazione e stimolo per la mia avida curiosità. Ma dopo un pò la curiosità viene soddisfatta e tollerare la diversità diventa stancante. E l’attrazione iniziale fa abbassare la guardia davanti a campanelli d’allarme fin troppo rumorosi. È come se cercassi sempre di trovare qualcuno di diverso, di sorprendente perchè mi piace sentirmi sorpresa. Ma non funziona. Non ha mai funzionato. È per questo che sento la solitudine, spesso, anche se c’è qualcun’altro. Perché è altro. E io continuo a sentirmi sola.